COLORANDOMUSICA

Programma e descrizione del Laboratorio

Entriamo nel magico mondo di fata musica e il castello magico…

…attraverso l’impersonificazione dei bambini nei vari personaggi della fiaba.

INCONTRI DIDATTICI

– conoscenza dei bambini ; – primi elementi  di teoria musicale sotto forma di favole; – formazione dell’orecchio musicale con giochi progressivi di apprendimento; – presentazione dei sette colori e delle sette note corrispondenti; –  coordinazione psicomotoria; scoperta del ritmo con i movimenti, battito delle mani e strumentario Orff (gioco “Orchestra”) ;- presentazione delle figure musicali e delle pause; educazione all’ascolto:  primi tentativi di analisi musicali;  – colorare le schede con le chiavi, le note musicali e le piccole melodie;

– intonazione della voce e delle canzoncine legate al metodo ( gioco “Coro”); esecuzione delle note sulla tastiera (gioco “Solista”); -presentazione delle favole musicali sotto forma dei piccoli “Musical” (gioco “Cantante –Attore”); – lettura delle note non più colorate (con l’aiuto delle schede); – sviluppo di una prima elementare tecnica pianistica ; – nuova posizione delle mani sulla tastiera; – ascolto guidato avanzato (gioco“Concerto”);- presentazione dei  strumenti musicali più conosciuti dell’ orchestra classico e moderno; saggio di fine anno scolastico

Obiettivi principali:

  • Conoscere le sette note musicali attraverso i colori;
  • lettura delle note nelle chiavi di violino e di basso;
  • educazione dell’orecchio musicale;
  • sviluppo del senso ritmico;
  • primo approccio con il pianoforte/tastiere e diteggiatura;
  • conoscere le figure musicali e le pause;
  • presentazione degli strumenti musicali;
  • stimolare la creatività ed espressione  sul palcoscenico
  • lettura e memorizzazione di un piccolo brano musicale.

FINALITA’ DEL METODO

contenuti didattici affrontati nel metodo sono una preparazione per la scuola elementare e precisamente: 1) ELEMENTI MATEMATICI; 2) ANALISI DEL TESTO; 3) DECODIFICAZIONE DI DIVERSI TIPI DI LINGUAGGIO; 4) SVILUPPO DEI TRE PRINCIPALI TIPI DI MEMORIA: VISIVA – UDITIVA – E CINESTESICA O DEL TATTO; 5) PSICOMOTRICITA’; 6) STIMOLARE LA CREATIVITA’; 7) EDUCAZIONE  AL RISPETTO DEGLI ALTRI E AD UNA PRIMA FORMA DI DISCIPLINA, 8) STIMOLARE LA FIDUCIA IN SE STESSI.

SARA’ A CURA DELL’ASSOCIAZIONE IL SAGGIO DI FINE ANNO e CONSEGNA AD OGNI PARTECIPANTE DI UN ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO

CALENDARIO E ORARI

INSEGNANTI

Scilla La Leta

Dove siamo

Via Ferla 29, Roma